giovedì 10 luglio 2008

Di Pietro: "Io sto con la piazza"


La canzone parla per me.
Ecco il testo:
Vorrei che tu partissi con un tempo house
che iniziasse con via e che finisse con ciao
nessun bisogno di una melodia
devi solo ricordarti di partire quando dico via
Adesso ci vorrebbero le note basse
sono quelle che trascinano e che spaccano le casse
niente di difficile, fai solo così
la, la, sol, si

Allora, gli anni ottanta sono ormai finiti
sono stati noiosi come i loro miti
di una cosa sola noi non siamo stanchi
di una buona chitarra... una chitarra funky

Ti è mai venuto in mente che a forza di gridare
la rabbia della gente non fa che aumentare
la forza certamente deriva dall'unione
ma il rischio è che la forza soverchi la ragione

Immagina uno slogan detto da una voce sola
è debole, ridicolo, è un uccello che non vola
ma lascia che si uniscano le voci di una folla
e allora avrai l'effetto di un aereo che decolla

La gente che grida parole violente
non vede, non sente, non pensa per niente

Non mi devi giudicare male
anch'io ho tanta voglia di gridare
ma è del tuo coro che ho paura
perché lo slogan è fascista di natura

Quando applaudi in un teatro, quando preghi in una chiesa
quando canti in uno stadio oppure in una discoteca
Sei tu quello che canta, è il tuo fiato che esce
ma il suono intorno è immenso e cresce, cresce

Il numero è importante, dà peso alle parole
per questo tu ogni volta prima pensale da sole
e se ci trovi il minimo indizio di violenza
ricorda che si eleverà all'ennesima potenza

La gente che grida parole violente
non vede, non sente, non pensa per niente

Non mi devi giudicare male
anch'io ho tanta voglia di gridare
ma è del tuo coro che ho paura
perché lo slogan è fascista di natura

Non mi devi giudicare male
anch'io ho tanta voglia di gridare
ma è del tuo coro che ho paura
perché lo slogan è fascista di natura

Va bene adesso controlliamo se ricordi la fine
quando dico ciao stacca tutte le spine
ciao
no, no, non ci siamo capiti
ho detto controlliamo se ricordi la fine
quando dico ciao stacca tutte le spine

no, no, non è questo che intendevo
ho detto controlliamo se ricordi la fine
quando dico ciao stacca tutte le spine
ciao
va beh, ma allora
allora niente
ma è del tuo coro che ho paura
ho detto controlliamo se ricordi la fine
ciao

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Avercela con DiPietro perchè si è complessati dal fratello è proprio patetico...
"Si può fare" invece non è uno slogan vero?
Dopo RC i nuovi nemici-alibi del PD,Berlusconi è la vera anima del PD,siete dei morti viventi...ma solo Baffino lo sa...Veltroni è lo scemo del villaggio...

P.S.Non commenterò più questo blog,perchè devi finire nell'anonimato...sei un'idiota laureato in informatica umanistica...ma che cazzata!

T A R O ha detto...

chi commenta nell'anonimato
par che non sia mai passato

rima infima per un fare infimo.

Salut! da un altro morto vivente

Anonimo ha detto...

@taro:io non sono anonimo perchè l'interessato,cioè IlTremendo,dai discorsi che ho fatto sa chi sono...ed il mio era un giochino tra noi due...tu taro non c'entri nulla...meglio infimo che commentare senza sapere come stanno le cose...quindi fatti li cazzi tua...

Massi(mi firmo per fare un favore al povero taro)...anche se con te andrea non c'era bisogno.

Anonimo ha detto...

@taro2:dopo aver commentato sono andato a leggermi una parte del tuo blog e l'ho trovato davvero ben fatto ed interessante(conto di approfondire certi argomenti)...
inoltre non avevo colto che anche tu fossi un PD(morto vivente)mentre io estremista di sinistra sono un morto e sepolto...quindi almeno per un po',tu e andrea,potete campare di rendita...
detto questo ti sei intromesso in una provocazione tra amici(e parenti)che non puoi capire...

Ancora Massi.

T A R O ha detto...

Di intimo c'è poco quando si è scritto in uno spazio pubblico, se non l'intesa che ne consente una lettura corretta.

Semmai mi scusi il padrone di casa per essermi intromesso ma i commenti di anonimi. Mi urticano nel profondo, una forma di patologia indotta...

Per dirla tutta, mai votato PD, DS, Ulivi, Querce, figuramose margherite, piuttosto DiPietro ma nella legislatura precedente.

Rifondazione, una questione amara. Personaggi come Diliberto & affini mi hanno sempre costretto alla distanza.
Avessi potuto votare allora, il PCI di Berlinguer la prima scelta.

Salut!

IlTremendo ha detto...

la mia assenza dal blog mi ha fatto perdere questa battaglia...
AAARGHHH!!!
di certo v'azzeccate a tutto...
cmq massi mi devi spiegare che c'entra mio fratello con dipietro...
se uno è falso nell'animo, non è che mi sta sulle palle perché è ben visto da mio fratello...
ancora questa non l'hai capita...
e per te taro, dipietro avrebbe messo volentieri al gabbio berlinguer perché comunista...
purtroppo non possiamo verificare, ma...